10 Maggio 2019

Autorizzazione dell’ITL per gli impianti audiovisivi: è applicabile il principio del silenzio-assenso?

Secondo il Ministero del Lavoro, nell’ambito del procedimento di autorizzazione ex art. 4 co.1 L. 300/1970, non è configurabile l’istituto del silenzio-assenso, occorrendo l’emanazione di un provvedimento espresso di accoglimento ovvero di rigetto della relativa istanza.

Il Ministero del Lavoro, tramite risposta all’interpello n. 3 dell’8 maggio 2019, ha fornito chiarimenti in merito alla possibilità di ritenere integrata la fattispecie del silenzio assenso, nel caso in cui l’Ispettorato Territoriale del lavoro, di fronte alla richiesta di autorizzazione all’installazione ed utilizzo degli impianti audiovisivi e degli altri strumenti previsto dall’articolo 4, comma 1, L. 300/1970, non risponda.

Come è ben noto, infatti, la disciplina del procedimento amministrativo di cui alla L. 241/1990 stabilisce che il silenzio dell’amministrazione competente equivalga ad accoglimento della domanda.

Stante tale disciplina, il silenzio dell’Ispettorato Territoriale, in relazione all’istanza di autorizzazione, dovrebbe configurarsi come un assenso tacito all’istanza medesima, in base la quale l’impresa dovrebbe procedere all’installazione degli impianti richiesti.

Tuttavia, il Ministero del Lavoro, dopo avere ripercorso le sue precedenti interpretazioni, le indicazioni vincolanti del Garante della Privacy sul tema specifico, e l’orientamento della giurisprudenza, tutti volti ad evidenziare sotto diversi profili i rischi di un controllo dell’attività lavorativa continuo ed anelastico, giunge alla conclusione che la formulazione dell’articolo 4, primo comma, della L. 300/1970 non consente la possibilità di installazione ed utilizzo degli impianti di controllo in assenza di un atto espresso di autorizzazione, sia esso di carattere negoziale (l’accordo sindacale) o amministrativo (il provvedimento).

Per consultare l’interpello del Ministero del Lavoro n. 3/2019 clicca qui:

https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/interpelli/Documents/interpello-3-2019.pdf