Medico Competente e comunicazione alle ASL, interpello n. 8/2019 della CIMO

Con l’interpello n. 8 del 2 dicembre 2019 l’Associazione sindacale CIMO (Sindacato dei medici) ha posto al Ministero del Lavoro il seguente quesito:

A quale Medico Competente spetta la comunicazione dei dati previsti dall’articolo 40, comma 1, del decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, nel caso di avvicendamento avvenuto nel corso dell’anno e, comunque, prima della data di scadenza dell’invio (31 marzo)? L’invio dei dati deve essere effettuato anche qualora nell’anno precedente non sia stata svolta alcuna attività di sorveglianza sanitaria?

L’obbligo sussiste in capo al medico competente risultante in attività allo scadere dell’anno interessato dalla raccolta delle informazioni, che devono essere trasmesse entro il trimestre dell’anno successivo. L’obbligo permane anche nel caso in cui non sia stata effettuata sorveglianza sanitaria nell’anno di riferimento.

Per consultare l’interpello 8/2019, clicca qui:

https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/interpelli/Documents/Interpello-dlgs-81-08-n-8-2019.pdf


Vedi Argomenti