Patto di prova – Durata – Sospensione e riproporzionamento per i contratti a termine – Art. 7 D.Lgs. 104/2022 | ADLABOR

Durata massima del periodo di prova

1. Nei casi in cui e’ previsto il periodo di prova, questo non puo’ essere superiore a sei mesi, salva la durata inferiore prevista dalle disposizioni dei contratti collettivi.

2. Nel rapporto di lavoro a tempo determinato, il periodo di prova e’ stabilito in misura proporzionale alla durata del contratto e alle mansioni da svolgere in relazione alla natura dell’impiego. In caso di rinnovo di un contratto di lavoro per lo svolgimento delle stesse mansioni, il rapporto di lavoro non puo’ essere soggetto ad un nuovo periodo di prova.

3. In caso di sopravvenienza di eventi, quali malattia, infortunio, congedo di maternita’ o paternita’ obbligatori, il periodo di prova e’ prolungato in misura corrispondente alla durata dell’assenza.

4. Per le pubbliche amministrazioni continua ad applicarsi l’articolo 17 del d.P.R. 9 maggio 1994, n. 487.


Vedi Argomenti
error: Content is protected !!