Schema Categorie e Qualifiche Professionali

CATEGORIE E QUALIFICHE PROFESSIONALI

( Nell’ambito del rapporto di lavoro subordinato )

Denominazione Principali norme o fonti di riferimento Nozione

DIRIGENTE

Art. 2095 Cod. Civ.
Artt. 95 e 96 Disp.att.cod.civ.

Chi, rispondendo direttamente all’imprenditore o ad altro dirigente, svolge funzioni aziendali di elevato grado di professionalità con ampi poteri di autonomia, discrezionalità, iniziativa e diretti nei confronti di tutta l’impresa o di una sua parte autonoma

  • Amministrativo

Art. 4 L. 230/62

Non precisata (la norma ed i termini citati sono stati abrogati dal D. Lgs. 368/01)

  • Tecnico

Art. 4 L. 230/62

Non precisata (la norma ed i termini citati sono stati abrogati dal D. Lgs. 368/01)

  • Apicale

Art. 1 D. Lgs. 231/01 e Cass. 6606/03

Chi, vero alter ego dell’imprenditore, svolge funzioni con notevoli ed autonomi poteri di rappresentanza, direzione e amministrazione dell’azienda

  • Dirigente

Cass. 6606/03

Chi svolge funzioni con significativi poteri direttivi, di impegno economico e di rappresentanza aziendale

  • Pseudodirigente

Cass. 27464/06, 12571/99 e 1434/98

Chi, con qualifica dirigenziale, svolge funzioni con poteri direttivi reali molto limitati

  • Convenzionale

Cass. 3056/98

Chi svolge mansioni impiegatizie o di quadro, ma al quale è stata riconosciuta la qualifica di dirigente solo per accordo tra le parti (in fase di assunzione o in costanza di rapporto, per evitare le dimissioni)

QUADRO

Artt. 1 e 2 L. 190/85

Chi svolge con continuità funzioni di rilevante importanza ai fini dello sviluppo e dell’attuazione di obiettivi dell’impresa

FUNZIONARIO

Cass. 2370/91

Chi svolge in via generale e continuativa mansioni che, con potere di rappresentanza, comportino il compimento di atti di contenuto gestionale per l’esercizio dell’impresa

IMPIEGATO

Art. 2095 Cod. Civ.

Artt. 95 e 96 Disp.att.cod.civ.

Chi svolge mansioni, prevalentemente a carattere intellettuale, con esercizio di un limitato grado di discrezionalità e di poteri decisionali, in collaborazione con l’imprenditore

  • con funzioni direttive

Art. 17 D. Lgs.66/03

Chi svolge funzioni direttive con potere di decisione autonomo

  • di concetto

Cass. 4082/87

Chi è preposto ad un ramo o servizio dell’attività aziendale, con potere gerarchico o particolare specializzazione

  • d’ordine

Cass. 4082/87

Chi è mero esecutore di altrui direttive, ovvero chi svolge le proprie mansioni con limitata iniziativa nell’ambito delle modalità esecutive

CATEGORIA o QUALIFICA SPECIALE, EQUIPARATO, INTERMEDIO o simili definizioni

CCNL

Chi, pur non svolgendo mansioni impiegatizie, presta attività di particolare fiducia o responsabilità, oppure guida e controlla il lavoro di un gruppo di operai, con apporto di competenza tecnico-pratica

OPERAIO ( ° )

Art. 2095 Cod. Civ.

Artt. 95 e 96 Disp.att.cod.civ.

Chi svolge mansioni prevalentemente manuali inerenti il processo produttivo, con semplice esecuzione di disposizioni, senza esercizio di discrezionalità o di poteri decisionali

APPRENDISTA

Art. 2 L. 25/55

Chiunque instauri un rapporto di lavoro con finalità mista di apprendimento (con insegnamento impartito dall’imprenditore direttamente od indirettamente) e lavoro con la finalità che possa conseguire le capacità tecniche per diventare lavoratore qualificato

  • per istruzione e formazione

Art. 48 D. Lgs. 276/03

Chi dovrebbe conseguire una qualifica professionale

  • professionalizzante

Art. 49 D. Lgs. 276/03

Chi dovrebbe conseguire una qualificazione tecnico-professionale di base e trasversale

  • di alta formazione

Chi dovrebbe conseguire una specializzazione tecnico-superiore

Art. 50 D. Lgs. 276/03

( ° ) fino agli ’70 il personale operaio veniva suddiviso in generico, specializzato, qualificato. Tale distinzione è scomparsa con l’adozione del c.d. “inquadramento unico”


Vedi Argomenti