Contribuzione Artigiani, Commercianti e Gestione Separata 2020 | Adlabor

Contribuzione Artigiani, Commercianti e Gestione Separata 2020

ARTIGIANI – Circolare INPS 28/2020

CATEGORIA ASSICURATI ALIQUOTA

(+ € 0,62 mensili per maternità)

MASSIMALE DI REDDITO ANNUO MINIMALE DI REDDITO ANNUO CONTRIBUTO

MINIMO

OBBLIGATORIO

CONTRIBUTO ANNUO MASSIMO

REQUISITI PER ACCEDERE AL TRATTAMENTO PENSIONISTICO

 

 

ETA’ > 21 ANNI

-fino a € 47.379,00 di reddito: 24%

-oltre i 47.379,00 € di reddito: 25%

 

 

 

103.055,00 (per i lavoratori iscritti a partire dal 1° gennaio 1996)

78.965,00 (per i lavoratori iscritti con decorrenza anteriore al 1° gennaio 1996)

 

 

 

 

 

 

15.953,00

 

 

3.836,16 (3.828,72 + 7,44 per maternità)

 

19.267,46 (47.379,00 ×24% + 31.586,00 ×25%)

 

·    Pensione di vecchiaia,

   – 67 anni di età e 20 anni di contributi;

   – 70 anni di anzianità e 5 anni di contributi.

·    Pensione di anzianità: è stata sostituita dalla “pensione anticipata” e richiede un’anzianità contributiva pari a 42 anni ed un mese per gli uomini e 41 anni ed 1 mese per le donne.

 

 

ETA’ < 21 ANNI

-fino a € 47.379,00 di reddito: 21,90%

-oltre i 43.042,00 € di reddito: 22,90%

 

 

3.501,15 (3.493,71 + 7,44 per maternità)

 

17.609,20 (47.379,00 ×21,90% + 31.586,00 ×22,90%)

 

ETÀ > 65 ANNI E PENSIONATI

 

Le aliquote sono ridotte della metà

 

 

3.836,16 (3.828,72 + 7,44 per maternità)

9.633,73 (47.379,00 ×12% + 31.586,00 ×12,5%)

COMMERCIANTI – Circolare INPS 28/2020

CATEGORIA ASSICURATI

ALIQUOTA

(+ € 0,62 mensili per maternità)

MASSIMALE

DI

REDDITO ANNUO

MINIMALE DI

REDDITO ANNUO

CONTRIBUTO

MINIMO

OBBLIGATORIO

CONTRIBUTO ANNUO

MASSIMO

REQUISITI PER ACCEDERE AL TRATTAMENTO PENSIONISTICO

 

 

ETA’ > 21 ANNI

-fino a € 47.379,00 di reddito: 24,09%

-oltre i 47.379,00 € di reddito: 25,09%

 

 

 

103.055,00 (per i lavoratori iscritti a partire dal 1° gennaio 1996)

78.965,00 (per i lavoratori iscritti con decorrenza anteriore al 1° gennaio 1996)

 

 

 

 

 

 

15.953,00

 

 

3.850,52 (3.843,08 + 7,44 per maternità)

19.338,53 (47.379,00 ×24,09% + 31.586,00 ×25,09%)

·  Pensione di vecchiaia,

   – 67 anni di età e 20 anni di contributi;

   – 70 anni di anzianità e 5 anni di contributi.

·  Pensione di anzianità: è stata sostituita dalla “pensione anticipata” e richiede un’anzianità contributiva pari a 42 anni ed un mese per gli uomini e 41 anni ed 1 mese per le donne.

 

 

ETA’ < 21 ANNI

-fino a € 47.379,00 di reddito: 21,99%

-oltre i 43.042,00 € di reddito: 22,99%

 

3.515,50 (3.508,06 + 7,44 per maternità)

 

17.680,26 (47.379,00 ×21,99% + 31.586,00 ×22,99%)

 

ETÀ > 65 ANNI E PENSIONATI

Le aliquote sono ridotte della metà

 

3.850,52 (3.843,08 + 7,44 per maternità

9.670,05 (47.379,00 ×12,05% + 31.586,00 ×12,54%)

Per consultare la circolare INPS: https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2028%20del%2017-02-2020.htm

 

GESTIONE SEPARATA – Circolare INPS 12/2020

CATEGORIA ASSICURATI ALIQUOTA MASSIMALE DI

REDDITO ANNUO

MINIMALE DI

REDDITO ANNUO(1)

 

CONTRIBUTO

ANNUO

MINIMO

 

CONTRIBUTO ANNUO MASSIMO RIPARTIZIONE DELL’ONERE

REQUISITI PER ACCEDERE AL TRATTAMENTO PENSIONISTICO

 

Soggetti NON assicurati presso ALTRE FORME PENSIONISTICHE

-Collaboratori: 34,23%

(Se non prevista Dis-Coll allora 33,72%)

 

Professionisti: 25,72%

 

 

 

 

 

 

 

 

 

103.055,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

15.953,00

 

-Collaboratori:

€ 5.460,71

(Se non prevista Dis-Coll allora

€ 5.379,35)

 

Professionisti:

€ 4.103,11

 

-Collaboratori:

€ 35.275,73

(Se non prevista Dis-Coll allora

€ 34.750,15)

 

Professionisti:

€ 26.505,75

-Collaboratori: 1/3 a carico del collaboratore

2/3 a carico del committente

 

Professionisti: interamente a loro carico

·   Pensione di vecchiaia,

– 67 anni di età e 20 anni di contributi;

– 70 anni di anzianità e 5 anni di contributi.

·   Pensione di anzianità: è stata sostituita dalla “pensione anticipata” e richiede un’anzianità contributiva pari a 42 anni ed un mese per gli uomini e 41 anni ed 1 mese per le donne.

Soggetti ISCRITTI ad ALTRA FORMA PENSIONISTICA obbligatoria o titolari di PENSIONE diretta

 

 

– Collaboratori e professionisti: 24%

 

 

 

€ 3.828,72

 

 

 

 

 

24.733,20

 

 

 

1/3 a carico del collaboratore

2/3 a carico del committente

 

 

 

ASSOCIAZIONE

in      partecipazione

-Collaboratori: 34,23%

(Se non prevista Dis-Coll allora 33,72%)

Professionisti: 25,72%

-Collaboratori:

€ 5.460,71

(Se non prevista Dis-Coll allora

€ 5.379,35)

Professionisti:

€ 4.103,11

-Collaboratori:

€ 35.275,73

(Se non prevista Dis-Coll allora

€ 34.750,15)

 

Professionisti:

€ 26.505,75

 

 

 

45% a carico dell’associato

55% a carico dell’associante

Per consultare la circolare INPS: https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20numero%2012%20del%2003-02-2020.htm

 

1 Ex art. 29 c. 2 l. 335/1995, nella Gestione separata, a differenza di quanto avviene nelle Gestioni Artigiani e Commercianti, si versano i contributi solo sul reddito effettivamente percepito. Pertanto, il minimale di reddito riferito a questa gestione, è utile solamente ai fini del calcolo dell’anzianità contributiva maturata, infatti per stabilire quando il soggetto iscritto ha maturato o maturerà i requisiti per accedere al trattamento pensionistico si fa riferimento all’anzianità contributiva che non coinciderà con il periodo di lavoro effettivamente svolto se il reddito è stato inferiore a € 15.953,00 all’anno. In quest’ultimo caso infatti, ai fini pensionistici, quell’anno non sarà accreditato interamente ma solo per una sua parte, in proporzione al contributo versato.


Vedi Argomenti