Pensionamento: requisiti anagrafici e di copertura contributiva

(Nuovo sistema pensionistico ex Lg. 78/2010 e D.L. 201/2011, come modificato dal Decreto Ministeriale 16/12/2014 e integrato dalla L. 28 marzo 2019 n. 26)

 

  1. A) Pensione di vecchiaia

 

Requisiti minimi

 

– almeno 20 anni di anzianità contributiva[2]

 

Età minima per la maturazione del diritto

 

Anno

Dipendenti pubblici Dipendenti privati Autonomi
D U D U D U
2015 66 anni e 3 mesi 66 anni e 3 mesi 63 anni e 9 mesi 66 anni e 3 mesi 64 anni e 9 mesi 66 anni e 3 mesi
2016 66 anni e 7 mesi 66 anni e 7 mesi 65 anni e 7 mesi 66 anni e 7 mesi 66 anni e

1 mese

66 anni e 7 mesi
2017 66 anni e 7 mesi 66 anni e 7 mesi 65 anni e 7 mesi 66 anni e 7 mesi 66 anni e

1 mese

66 anni e 7 mesi
2018 66 anni e 7 mesi
2019[3] 66 anni e 7 mesi

 

 

  1. B) PESNIONE ANTICIPATA QUOTA 100

 

Anno

Tutti
ETA’ ANZIANITA’
2019

2020

2021

62 anni 38

 

* art 14, L. 28 marzo 2019 n. 26

 

 

  1. C) Pensione anticipata (ex pensione di anzianità)[4]

 

 

Anzianità contributiva minima per la maturazione del diritto[5] 

 

Anno

Tutti
D U
2015 41 anni e 6 mesi 42 anni e 6 mesi
2016 41 anni e 10 mesi 42 anni e 10 mesi
2017 41 anni e 10 mesi 42 anni e 10 mesi
2018 41 anni e 10 mesi 42 anni e 10 mesi
2019[6] 42 anni e 2 mesi 43 anni e 2 mesi

C) Pensione posticipata

 

Con specifica comunicazione al datore di lavoro, il lavoratore può decidere di proseguire l’attività lavorativa fino all’età di 70 (settanta) anni, fatti salvi gli adeguamenti alla speranza di vita.

Nei confronti dei lavoratori dipendenti che abbiano esercitato tale opzione continua ad operare l’efficacia delle disposizioni di cui all’articolo 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300 e successive modificazioni (reintegrazione nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo) dal 1 gennaio 2016 opera fino al conseguimento del predetto limite massimo di 70 anni e 7 mesi.

 

[1] La pensione decorrerà dal 1° giorno del mese successivo alla maturazione dei requisiti.

[2]Ai fini del raggiungimento di tale requisito è valutabile la contribuzione a qualsiasi titolo versata o accreditata in favore dell’assicurato (Circolare Inps n. 35 del 2012).

[3] Requisito da adeguare alla speranza di vita ai sensi dell’art. 12 del decreto legge 31 maggio

2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

[4] La pensione anticipata non dipende dall’età anagrafica del richiedente (Circ. Inps 35/2012; Legge 214/2011).

[5] Sono esclusi i contributi figurativi per malattia e disoccupazione.

[6] Requisito da adeguare alla speranza di vita ai sensi dell’art. 12 del decreto legge 31 maggio

2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.


Vedi Argomenti