Schema Premio Di Risultato – ( Regime Contributivo E Fiscale )

Premio Di Risultato

( Legge 247/07 co. 67 e 68; D.M. 7 Maggio 2008; D.L. 93/08 convertito con modifiche dalla L. 126/08 Art. 2 co. 1; Circolare INPS n. 82 del 2008 )

Definizione

Ai fini della tassazione agevolata, sono considerati “premi di risultato” tutte le erogazioni riconosciute al lavoratore in conseguenza di incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa, nonché di altri elementi di competitività e redditività legati all’ andamento economico dell’ impresa.
Il premio di risultato dev’ essere previsto dai contratti collettivi aziendali, territoriali o di 2° livello, purché documentabili ed accettati dal lavoratore.

Presupposti necessari per beneficiare dello sgravio fiscale e contributivo
( Art. 1 co. 67 L. 247/07 Art. 2 D.M. 7.05.08 e Circolare INPS 82/08 )

  • L’ erogazione dev’ essere prevista dai contratti collettivi aziendali, territoriali o di secondo livello sottoscritti dal datore di lavoro o dall’ associazione imprenditoriale presso la D.P.L. entro 30 giorni dalla loro stipulazione.
  • L’ erogazione dev’ essere:
    1. incerta nella corresponsione e nell’ ammontare;
    2. correlata dal contratto collettivo medesimo ad uno dei seguenti parametri: incremento di produttività, qualità o ad altri elementi di competitività assunti come indicatori dell’ andamento economico dell’ impresa;

Trattamento contributivo: decontribuzione previdenziale ed assistenziale delle somme erogate – requisiti
( Artt. 2 e 3 D.M. 7 Maggio 2008 e Circolare INPS 82/08 )

  • Il regime di decontribuzione, inizialmente, è applicabile solo per il 2008.
  • È applicabile nella misura del 3% della retribuzione contrattuale percepita da ciascun dipendente, comprese le erogazioni di premi di risultato.
  • Il datore di lavoro, per beneficiare della decontribuzione deve: aver applicato i trattamenti economico – normativi previsti dai CCNL, essere in possesso del DURC ( documento unico di regolarità contributiva ) e aver presentato, in via telematica, all’ INPS la relativa domanda.

Misura della decontribuzione e suddivisione in funzione del tipo di accordo
( Artt.1, 2 e 3 del D.M. 7 Maggio 2008 e Circolare INPS 82/08 )

La decontribuzione è:

  • totale sui contributi a carico del lavoratore;
  • del 25% sui contributi a carico del datore;

Lo sgravio contributivo viene finanziato da parte del Fondo ( 1 ) nella misura:

  • del 62,5% per la contrattazione aziendale;
  • del 37,5% a livello territoriale;

Trattamento fiscale
( Art. 2 L. 126/08 )

I premi di produttività erogati dal datore di lavoro vengono tassati nella misura complessiva del 10%, comprensiva di Irpef e addizionali regionali e comunali con i seguenti limiti principali:

  • l’ agevolazione opera a livello sperimentale solo per il periodo 1 luglio – 31 dicembre 2008;
  • i compensi, compensivi delle somme eventualmente erogate a titolo di compensi per lavoro straordinario o supplementare non superino l’ importo complessivo di € 3.000,00.= lordi;
  • il reddito da lavoro dipendente del lavoratore non deve aver superato nel 2007 i 30.000,00.= € lordi.

( 1 ) – Il Fondo per il finanziamento degli sgravi contributivi è stato istituito dall’ Art. 1 co. 67 della L. 247/07 ed è pari ad € 650.000.000.


Vedi Argomenti