Normativa

20 febbraio 2018 - Normativa

CIGS – Esonero dal versamento del contributo addizionale

Il Ministero del lavoro indica casi e modalità per l'esonero dal versamento della contribuzione addizionale in caso di CIGS

 Leggi tutto...

15 febbraio 2018 - Normativa

Soggetti abilitati ad effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro – Elenco aggiornato

Il Ministero del Lavoro, con Decreto direttoriale n. 12 del 14 febbraio 2018, ha pubblicato il diciassettesimo elenco dei soggetti abilitati ad effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’art. 71, comma 11, del D.Lgs. 81/2008. Leggi tutto...

13 febbraio 2018 - Normativa

Congedi per lavoratori padri anno 2018

Congedi obbligatorio e facoltativo per lavoratori padri: indicazioni per il 2018

 Leggi tutto...

12 febbraio 2018 - Normativa

Contributo per licenziamento collettivo

 

Contributo per licenziamenti collettivi: i nuovi valori per il 2018

 Leggi tutto...

09 febbraio 2018 - Normativa

CCNL – Le conseguenze per le aziende che non li applicano

L’ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato una circolare con cui ha chiarito quali sono le conseguenze per i datori di lavoro che decidono di non applicare ai propri dipendenti i contratti collettivi sottoscritti da organizzazioni comparativamente più rappresentative a livello nazionale. Leggi tutto...

08 febbraio 2018 - Normativa

CIGS – Criteri di approvazione degli interventi per 2018 e 2019

La Direzione Generale degli ammortizzatori sociali e della formazione, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con circolare n. 2 del 7 febbraio 2018, ha fornito indicazioni operative relative all’introduzione dei criteri per l’accesso al trattamento della CIGS ai sensi dell’art. 22-bis del Decreto Legislativo n. 148/2015.

Per la presentazione dell’istanza, da effettuarsi esclusivamente in via telematica, sarà indispensabile stipulare preventivamente un apposito accordo in sede Ministeriale, con la presenza della Regione o delle Regioni interessate.

La circolare individua, in particolare, i criteri per l’approvazione di programmi:

- di prosecuzione di riorganizzazione aziendale (già affrontati con intervento della CIGS): sarà necessario indicare gli investimenti previsti e un piano di recupero occupazionale;

- di crisi aziendale con piani di risanamento complessi: sarà necessario indicare gli interventi volti a garantire la continuità aziendale e la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Gli interventi specificati nella circolare possono essere concessi, entro il limite complessivo di spesa di 100 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018 e 2019, per la durata massima di:

  • 12 mesi in caso di riorganizzazione;
  • 6 mesi in caso di crisi aziendale.

Per consultare la circolare clicca qui:

http://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2018/Circolare-02-2018.pdf

07 febbraio 2018 - Normativa

Minimale di retribuzione giornaliera 2018 – Precisazioni INPS

L’INPS, con messaggio n. 536 del 5 febbraio 2018, ad integrazione della circolare n. 13/2018 (vedi nostra news del 29 gennaio 2018), fa presente che per il versamento dei contributi relativi al mese di gennaio 2018 i datori di lavoro che non hanno potuto tenere conto dei valori contributivi aggiornati, possono regolarizzare detto periodo ai sensi della deliberazione n. 5/1993 del Consiglio di amministrazione dell’Istituto approvata con D.M.7 ottobre 1993.

Detta regolarizzazione deve essere effettuata, senza oneri aggiuntivi, entro il 16 aprile 2018.

L’Istituto fa presente, inoltre, che il valore da prendere a riferimento come “limite annuale per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi” di cui al par. 7 della circolare n. 13/2018 è pari ad euro 10.554,00.

Per consultare la circolare, clicca qui:

https://www.inps.it/MessaggiZIP/Messaggio%20numero%20536%20del%2005-02-2018.pdf

06 febbraio 2018 - Normativa

Bonus Formazione 2018

Bonus formazione 2018: occorre il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico

 Leggi tutto...

05 febbraio 2018 - NormativaSenza categoria

Costi contributivi per i collaboratori

E' stato pubblicato su sito, nella sezione schemi, un riepilogo delle aliquote contributive per le varie tipologie di collaboratori autonomi e subordinati.

Per visualizzare il riepilogo clicca qui:

http://www.adlabor.it/schemi/contributi/7820-2/

01 febbraio 2018 - Normativa

Importi 2018 dei trattamenti di integrazione salariale, NASpI, DIS-COLL ed altri interventi sociali

L’INPS, con circolare n. 19 del 31 gennaio 2018, riporta la misura, in vigore dal 1° gennaio 2018, degli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, dell’assegno ordinario e dell’assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del Credito, dell’assegno emergenziale per il Fondo di solidarietà del Credito Cooperativo, dell’indennità di disoccupazione NASpI, dell’indennità di disoccupazione DIS-COLL, dell’indennità di disoccupazione agricola nonché la misura dell’importo mensile dell’assegno per le attività socialmente utili.

Segnaliamo in particolare:

a) Trattamenti di integrazione salariale: (settori industriali non edili) gli importi massimi mensili dei trattamenti di integrazione salariale e la retribuzione lorda mensile, maggiorata dei ratei relativi alle mensilità aggiuntive, oltre la quale è possibile attribuire il massimale più alto. Gli importi sono indicati, rispettivamente, al lordo ed al netto della riduzione prevista dall’art. 26 della legge 41/1986, attualmente pari al 5,84 per cento.

Retribuzione (euro) Tetto Importo lordo (euro) Importo netto (euro)
Inferiore o uguale a 2.125,36 Basso 982,40 925,03
Superiore a 2.125,36 Alto 1.180,76 1.111,80

Per le integrazioni salariali relative a contratti di solidarietà, il trattamento ammonterà all’80% della retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore per le ore di lavoro non prestate con il limite dei massimali che, quindi, si applicheranno anche ai trattamenti relativi ai contratti di solidarietà sottoposti alla nuova disciplina del D.Lgs. n. 148/2015.

b) Indennità di disoccupazione NASpI: non essendo intervenute modifiche normative, la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo delle indennità di disoccupazione NASpI è pari, secondo i criteri già indicati nella circolare n. 94 del 12/05/2015, ad euro 1.208,15 per il 2018. Analogamente, l’importo massimo mensile di detta indennità, per la quale non opera la riduzione di cui all’articolo 26 della legge n. 41/1986, non può in ogni caso superare, per il 2018, euro 1.314,30.

c) Indennità di disoccupazione DIS-COLL: la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo della indennità di disoccupazione DIS-COLL è pari, secondo i criteri già indicati nella circolare n. 83 del 27/04/2015, ad euro 1.208,15 per il 2018. L’importo massimo mensile di detta indennità non può in ogni caso superare, per il 2018, euro 1.314,30.

La circolare fornisce inoltre gli importi relativi a:

  • Trattamenti di integrazione salariale – settore edile (intemperie stagionali)
  • Fondo credito
  • Fondo credito cooperativo
  • Indennità di disoccupazione agricola
  • Assegno per attività socialmente utili

Per consultare la circolare, clicca qui:

https://www.inps.it/CircolariZIP/Circolare%20numero%2019%20del%2031-01-2018.pdf

Per ricevere direttamente le news, inserisci la tua mail: