Normativa

16 maggio 2018 - Normativa

Responsabile della Protezione Dati – fac-simile di comunicazione del nominativo

Disponibile sul sito del Garante Privacy il facsimile di comunicazione del nominativo del Responsabile della Protezione dei dati

 Leggi tutto...

16 maggio 2018 - Normativa

Protezione del know how e delle informazioni commerciali riservate

Il Consiglio dei Ministri dello scorso 8 maggio, in attuazione della direttiva europea 2016/943 sulla protezione dei segreti commerciali, ed in applicazione dell’art. 15 della Legge-delega 163/2017, ha approvato un Decreto Legislativo sulla protezione del know how riservato e delle informazioni commerciali riservate (segreti commerciali).
Il decreto, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, amplia il divieto, già esistente, di acquisire, rivelare o utilizzare, in modo abusivo, informazioni ed esperienze aziendali, salvo il caso in cui esse siano state conseguite in modo indipendente, stabilendo che l’utilizzo o la divulgazione di un segreto commerciale si considerano illeciti anche qualora un soggetto fosse a conoscenza (o, secondo le circostanze, avrebbe dovuto essere a conoscenza) del fatto che il segreto commerciale era stato ottenuto direttamente o indirettamente da un terzo che illecitamente lo utilizzava.
Inoltre, si stabilisce che la produzione, l’offerta o la commercializzazione di merci costituenti violazione oppure l’importazione, l’esportazione o lo stoccaggio di merci costituenti violazione a tali fini si considerano un utilizzo illecito di un segreto commerciale anche quando il soggetto che svolgeva tali attività era a conoscenza (o, secondo le circostanze, avrebbe dovuto essere a conoscenza) del fatto che il segreto commerciale era stato utilizzato illecitamente.
Infine, riguardo alle sanzioni, il testo interviene, tra l’altro, sull’art. 623 del Codice penale, prevedendo la pena della reclusione fino a due anni per chiunque, avendo acquisito in modo abusivo segreti commerciali, li rivela o li impiega a proprio o altrui profitto.
Daremo notizia dell’avvenuta pubblicazione del Decreto legislativo non appena questa sarà effettuata, fornendo informazioni più dettagliate

Per consultare la Direttiva dell’Unione Europea clicca qui:

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32016L0943&from=IT

08 maggio 2018 - Normativa

Lavoro Intermittente – temporanea indisponibilità della PEC

Lavoro Intermittente – temporanea indisponibilità della PEC

 Leggi tutto...

16 aprile 2018 - Normativa

Gestione del personale: obbligo comunicazione telematica per consulenti del lavoro, avvocati e commercialisti

Comunicazioni telematiche obbligatorie per consulenti del lavoro, avvocati e commercialisti

 Leggi tutto...

29 marzo 2018 - Normativa

Lavori usuranti: comunicazioni entro il 31 marzo

Il 31 marzo 2018 scade il termine per le comunicazioni relative ai lavori usuranti, previste dall’articolo 5 del Decreto legislativo 67/2011. Tale norma ha previsto, per gli addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, di usufruire di un accesso anticipato al pensionamento. Ai fini del monitoraggio, per tutte le lavorazioni usuranti è necessaria una comunicazione annuale che i datori di lavoro devono effettuare entro il 31 marzo di ogni anno in riferimento all’annualità precedente, come specificato nella Nota direttoriale INPS del 28 novembre 2011. Il Ministero del Lavoro ha predisposto due guide, una per la compilazione del modulo di comunicazione per monitoraggio e l’altra specifica per i lavori a catena.

Per consultare la nota direttoriale, clicca qui:

https://www.cliclavoro.gov.it/Normative/Nota_MLPS_28_novembre_2011-Prot.39.0004724.pdf

Per consultare la guida monitoraggio, clicca qui:

https://www.cliclavoro.gov.it/Moduli%20e%20Documenti/Guida_alla_compilazione_del_modello_LAV_US_monitoraggio.pdf

Per consultare la guida lavoro a catena clicca qui:

https://www.cliclavoro.gov.it/Moduli%20e%20Documenti/Guida_alla_compilazione_del_modello_LAV_US_catena.pdf

29 marzo 2018 - Normativa

Banca ore solidale: il 26 marzo 2018 è stato siglato l’accordo sulle linee guida per le aziende del settore Metalmeccanico Industria.

L’articolo 24 del d.lgs. n. 151/2015 aveva previsto la possibilità per i lavoratori di cedere a titolo gratuito i riposi e le ferie maturate a colleghi per assistere i figli minori che necessitino di cure costanti, a causa di particolari condizioni di salute. La norma rinviava alla contrattazione collettiva per individuare le condizioni e le modalità attuative di tale istituto.

Il 26 marzo 2018, FEDERMECCANICA e ASSISTAL hanno stipulato con  FIM, FIOM, E UILM  un accordo sulle linee guida per valorizzare e promuovere  l’istituto della Banca ore solidale nell’industria  metalmeccanica.
L’istituto della Banca ore solidale è stato esteso, oltre che per la fattispecie legale di assistenza a figli minori che necessitano di cure costanti, anche per le situazioni di grave necessità che abbiano determinato fra i lavoratori dell’azienda l’esigenza di aiutare i colleghi interessati, attraverso la cessione volontaria, a titolo gratuito, di quote di P.a.r. accantonati in conto ore o di ferie aggiuntive monetizzabili.

Le ferie aggiuntive e i P.a.r. cedibili, che sono esclusivamente quelli per le quali non è stata versata la contribuzione previdenziale, confluiscono nella Banca delle ore con il valore della retribuzione percepita dal lavoratore al momento della cessione.  Il numero di ore complessive a cui avrà diritto il lavoratore fruitore dei permessi dovrà essere determinato dividendo l'importo raccolto con la retribuzione oraria del lavoratore beneficiario.
L’istituto della Banca ore solidale può essere attivato dalla RSU o dai lavoratori previo consenso dei beneficiari che dovranno fornire adeguata liberatoria in relazione alla normativa sulla Privacy.
L’azienda informerà tutti i lavoratori dell’attivazione della Banca ore solidale e riceverà dagli stessi le eventuali adesioni. L’accordo tra azienda e RSU dovrà definire tutti gli aspetti regolatori come specificati nelle linee guida (causale, periodi, modalità di gestione).
Si evidenzia inoltre che gli accordi collettivi  aziendali aventi ad oggetto la banca ore solidale permetteranno di fruire degli sgravi contributivi previsti (in via sperimentale) con il decreto del Ministero del Lavoro del 14 settembre 2017 inerente la diffusione  degli istituti specifici di conciliazione tra vita professionale e privata nella contrattazione aziendale.

Per consultare l’accordo sulle linee guida sulla banca ore solidale del 26.3.2018 clicca qui:

http://www.adlabor.it/normativa/contrattazione-sindacale/accordo-su-linee-guida-per-lapplicazione-della-banca-ore-solidale-settore-metalmeccanico-industria-26-marzo-2018/

Per consultare il D.M. del 14.09.2017 clicca qui:

http://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2017/Decreto-Misure-di-Conciliazione.pdf

14 marzo 2018 - Normativa

Certificazione per permanenza prolungata presso il Pronto Soccorso

L’INPS ha emanato il messaggio n. 1074 del 9 marzo 2018, con il quale fornisce istruzioni operative riguardo la permanenza prolungata di lavoratori presso le unità operative di pronto soccorso.

In molte strutture ospedaliere, infatti, sono state istituite le strutture semplici di Osservazione Breve Intensiva (OBI) e Degenza Breve (DB). Ai sensi del decreto del Ministero della Salute 18 aprile 2012, le strutture di pronto soccorso sono tenute alla trasmissione telematica dei certificati di malattia e ricovero, con le seguenti modalità:

  • per le situazioni che richiedono ospitalità notturna del malato il lavoratore dovrà farsi rilasciare l’apposito certificato di ricovero;
  • per le situazioni che si esauriscono con dimissione del malato senza permanenza notturna presso la struttura, invece, il certificato da produrre sarà quello di malattia.

Nel caso in cui le strutture siano impossibilitate a procedere con la trasmissione telematica dei certificati di ricovero o di malattia, questi potranno essere rilasciati in modalità cartacea.

Per consultare il messaggio, clicca qui:

https://www.inps.it/MessaggiZIP/Messaggio%20numero%201074%20del%2009-03-2018.pdf

12 marzo 2018 - Normativa

Accordo interconfederale 9 marzo 2018 su contenuti e indirizzi delle relazioni industriali e della contrattazione collettiva

Accordo interconfederale 9 marzo 2018 su relazioni industriali e della contrattazione collettiva

 Leggi tutto...

08 marzo 2018 - Normativa

Premi e contributi assistenziali INAIL – riduzione 2018

L’INAIL, con circolare n. 13 del 2 marzo 2018, fornisce le necessarie istruzioni operative circa la riduzione dei premi e contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali per l’anno 2018. Leggi tutto...

08 marzo 2018 - Normativa

Retribuzioni convenzionali 2018 per lavoratori operanti in Paesi extraUE con i quali non vigono accordi

L’Inail con circolare n. 15 del 6 marzo 2018, comunica le retribuzioni convenzionali, per l’anno 2018, da prendere a base per il calcolo dei premi dovuti per l’assicurazione dei lavoratori operanti all’estero in Paesi extracomunitari con i quali non sono in vigore accordi di sicurezza sociale. Leggi tutto...