Senza categoria

04 Luglio 2024 - Senza categoria

“Rischio caldo” nei luoghi di lavoro – Attivo il servizio telefonico di pubblica utilità | ADLABOR

L’Inail informa che il servizio telefonico (1500), riguardante la nuova campagna “Proteggiamoci dal caldo” del Ministero della Salute, da quest’anno è stato esteso anche a lavoratori e imprese, con l’introduzione di informazioni specifiche sul “rischio caldo” nei luoghi di lavoro, ponendo particolare attenzione ai lavoratori impiegati in attività all’aperto, come l’agricoltura e l’edilizia, e dunque più esposti alle alte temperature.

Il numero 1500 sarà operativo fino al prossimo 20 settembre, dal lunedì al venerdì tra le ore 9.00 e le ore 18.00.

Il Ministero della salute e l’INAIL hanno predisposto anche l’apposito opuscolo “10 semplici regole per un’estate in sicurezza”.

19 Giugno 2024 - Senza categoria

Appalto, distacco e somministrazione illeciti – Regime sanzionatorio | ADLABOR

La Direzione Centrale coordinamento giuridico, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), ha emanato la nota n. 1091 del 18 giugno 2024, con la quale ha fornito, ai propri ispettori, alcune indicazioni operative relative al regime sanzionatorio in materia di somministrazione, appalto e distacco illeciti, così come previsto dall’articolo 29, del Decreto Legge n. 19/2024.

Segnaliamo in particolare:

  • Importo delle ammende: l’art. 29, comma 4, del D.L. n. 19/2024 ha ripristinato il rilievo penale delle fattispecie sanzionate dall’art. 18 del D.Lgs. n. 276/2003, precedentemente depenalizzate dall’art. 1 del D.Lgs. n. 8/2016, introducendo la pena – alternativa o congiunta – dell’arresto o dell’ammenda. Nella nota dell’INL vengono precisate, anche con esemplificazioni, l’importo dell’ammenda (che non può, in ogni caso, essere inferiore a euro 5.000 né superiore a euro 50.000) e le relative possibili maggiorazioni;
  • Regime della recidiva: il tema della recidiva riferito alle violazioni di cui al nuovo art. 18 del D.Lgs. n. 276/2003 l’INL evidenzia agli ispettori che, esistendo una parziale sovrapposizione di diverse disposizioni normative (come l’art. 1, comma 445 lett. e), L. n. 145/2018, secondo cui “le maggiorazioni sono raddoppiate ove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti” e il D.L. n. 19/2024, che ha introdotto all’art. 18 del D.Lgs. n. 276/2003 un nuovo comma 5-quater, secondo il quale “gli importi delle sanzioni previste dal presente articolo sono aumentati del venti per cento ove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni penali per i medesimi illeciti”, occorrerà valutare se si tratti di recidiva “semplice” o recidiva “specifica”;
  • Aggravanti per sfruttamento dei minori: ad eccezione dell’ipotesi di esercizio non autorizzato dell’attività di intermediazione con scopo di lucro, anche in presenza dell’aggravante per sfruttamento di minori, andrà applicata la prescrizione ex art. 20, D.Lgs. n. 758/1994 e, in caso di ottemperanza, un’ammenda pari al quarto del sestuplo della sanzione base (aumentata del 20%) o di quella determinata a seguito di recidiva. Inoltre, l’importo da irrogare in concreto dovrà tenere conto dei limiti minimi e massimi sopra indicati.
27 Maggio 2024 - Senza categoria

Cruscotto INPS “UNIEMENS-CIG e Fondi di Solidarietà” | ADLABOR

L’INPS comunica le modalità di fruizione del servizio “Cruscotto UNIEMENS-CIG e Fondi di Solidarietà”, un sistema informativo che contiene tutti i dati dei provvedimenti di trattamento di integrazione salariale, con ticket, emessi dall’INPS per le aziende con personale dipendente subordinato.

Il servizio permette alle aziende e ai propri intermediari di:

  • analizzare le motivazioni per cui si è generata una nota di rettifica e, quindi, le informazioni utili alla sua sistemazione;
  • verificare le motivazioni per cui una denuncia è bloccata, non alimentando la posizione assicurativa del soggetto interessato.

Per supportare le aziende e i propri intermediari nell’utilizzo del servizio, è stato pubblicato un apposito tutorial, scaricabile dalla pagina “Cruscotto UNIEMENS-CIG e Fondi di solidarietà”, che presenta le principali funzionalità del Cruscotto, realizzato con il duplice obiettivo di:

  • fornire semplici e chiare indicazioni per la lettura dei dati;
  • agevolare la messa in atto dei correttivi necessari alla sistemazione delle note di rettifica pendenti e alla corretta implementazione dell’estratto conto individuale dei lavoratori dipendenti beneficiari.

 

14 Maggio 2024 - Senza categoria

ANPAL – Soppressione – Nuovi contatti per gli utenti | ADLABOR

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali informa che, con la chiusura di Anpal e il varo della nuova struttura, il Ministero ha recentemente assorbito le competenze dell’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal).

Tutte le informazioni sulle politiche attive sono, pertanto, consultabili sul portale istituzionale del Dicastero e i servizi di contatto ed help desk, prima gestiti dall’Agenzia, attualmente sono disponibili sull’Urp Online del Ministero, con accesso alle FAQ e al servizio di ticket.

A partire dalle 18 di venerdì 10 maggio 2024, tutti gli utenti (cittadini, imprese e Cpi) potranno inoltrare le loro richieste di assistenza tramite il form disponibile alla sezione “Chiedi supporto” dell’Urp Online.

 

05 Aprile 2024 - Senza categoria

Esonero contributivo per certificazione parità di genere – Domande entro il 30 aprile 2024 | ADLABOR

Rammentiamo che l'INPS, con il Messaggio n. 4614 del 21 dicembre 2023, aveva a suo tempo reso noto che sul proprio sito Internet, nella sezione "Portale delle Agevolazioni" (ex DiResCo), era stato rilasciato il nuovo modulo di istanza on line "SGRAVIO PAR_GEN_2023", al fine di consentire l'invio delle richieste di accesso all'esonero contributivo connesso al conseguimento, entro il 31 dicembre 2023, della certificazione della parità di genere di cui all'articolo 46-bis del D.Lgs n. 198/2006.

  • Presentazione delle domande: le domande possono essere presentate fino al 30 aprile 2024, ma è necessario evidenziare che, ai fini dell'ammissibilità all'esonero, farà fede la data di rilascio della certificazione, che non potrà in nessun caso essere successiva al 31 dicembre 2023.
  • Ammontare dell’esonero: la misura si sostanzia in un esonero dal versamento dell'1% dei contributi previdenziali datoriali, nel limite massimo di 50.000 euro annui, fermo restando il limite di spesa di 50 milioni di euro annui.
  • Modalità di fruizione dell'esonero autorizzato: l'effettiva fruizione della misura di esonero, per i datori di lavoro che presenteranno istanza entro il 30 aprile 2024, potrà decorrere solo all'esito dell'elaborazione cumulativa delle istanze trasmesse e delle verifiche preventive dell'Istituto circa il possesso dei requisiti abilitanti in capo ai singoli richiedenti.
04 Aprile 2024 - Senza categoria

Medico competente – Comunicazioni dati lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria – Proroga termine di invio | ADLABOR

Il Ministero della Salute, con circolare prot. n. 9463 del 27 marzo 2024, ha prorogato fino al 31 maggio 2024 il termine per la trasmissione telematica da parte del medico competente dei dati collettivi aggregati e sanitari di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria nell’anno 2023.

04 Aprile 2024 - Senza categoria

Assegno di integrazione salariale – Dichiarazione del periodo fruito | ADLABOR

L’INPS, con il messaggio n. 1232 del 25 marzo 2024, fornisce il file aggiornato necessario alle aziende interessate a dichiarare i periodi di integrazione salariale fruiti in seguito alle autorizzazioni ai trattamenti concessi dal Fondo di Integrazione Salariale (FIS) e dai Fondi di solidarietà.

Il file, in formato cvs, non deve essere in alcun modo modificato dall’utente. Per le modalità di compilazione e trasmissione, si rimanda al manuale allegato al messaggio 11 aprile 2023, n. 1351.

30 Gennaio 2024 - Normativa / Senza categoria

Minimali e massimali retributivi INPS 2024 | ADLABOR

L’INPS, con la circolare n. 21 del 25 gennaio 2024, comunica, relativamente all’anno 2024, i valori del minimale di retribuzione giornaliera, del massimale annuo della base contributiva e pensionabile (che, per l’anno 2024, per i lavoratori iscritti successivamente al 31 dicembre 1995 a forme pensionistiche obbligatorie e per coloro che optano per la pensione con il sistema contributivo, è pari a 119.650,00 euro), del limite per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi, nonché gli altri valori per il calcolo delle contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti iscritti alle gestioni private e pubbliche.

In particolare, la circolare definisce:

  • Minimali di retribuzione giornaliera per la generalità dei lavoratori dipendenti
  • Minimale di retribuzione per il personale iscritto al Fondo Volo
  • Minimale contributivo per le retribuzioni convenzionali in genere
  • Minimale ai fini contributivi per i rapporti di lavoro subordinato a tempo parziale
  • Quota di retribuzione soggetta all’aliquota aggiuntiva dell’1%
  • Massimale annuo della base contributiva e pensionabile
  • Limite per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi
  • Importi che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente
  • Rivalutazione dell’importo a carico del bilancio dello Stato per prestazioni di maternità obbligatoria
  • Lavoratori dello spettacolo: valori per il calcolo del contributo di solidarietà, dell’aliquota aggiuntiva dell’1% e massimali giornalieri
  • Lavoratori sportivi: valori per il calcolo del contributo di solidarietà, dell’aliquota aggiuntiva dell’1% e massimali giornalieri
  • Datori di lavoro iscritti alla Gestione pubblica
  • Regolarizzazione relativa al mese di gennaio 2024.

Consulta la Circolare INPS n. 21 del 25 gennaio 2024

 

 

 

14 Dicembre 2023 - Senza categoria

Saggio di interesse legale | ADLABOR

Con decorrenza 1° gennaio 2024, il saggio degli interessi legali è fissato al 2,50%.

11 Dicembre 2023 - Senza categoria

Segnalazioni di illeciti (c.d. whistleblowing) – Adempimenti per le aziende | ADLABOR

Facciamo seguito alla nostra news del 27 novembre 2023, per segnalare che abbiamo pubblicato sul sito una nota riepilogativa e che la Fondazione dei Consulenti del Lavoro ha diffuso una Guida operativa in materia.

error: Content is protected !!