18 Settembre 2020

Distacco transnazionale – recepita la Direttiva UE sulle condizioni di lavoro

Distacco transnazionale – Con D.Lgs 122/2020 recepita la Direttiva UE

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 229 del 15 settembre 2020, il Decreto legislativo n. 122 del 15 settembre 2020 che entrerà in vigore il prossimo 30 settembre 2020, integrando la normativa nazionale in materia di distacco transnazionale di cui al Decreto legislativo n. 136/2020.

Le principali novità riguardano:

  1. a) i periodi massimi di lavoro e i periodi minimi di riposo;
  2. b) la durata minima dei congedi annuali retribuiti;
  3. c) la retribuzione, comprese le  maggiorazioni   per   lavoro straordinario. Tale previsione non si applica ai regimi pensionistici di categoria;
  4. d) le condizioni di somministrazione   di   lavoratori,  con particolare riferimento alla fornitura  di  lavoratori  da  parte  di agenzie di somministrazione;
  5. e) la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  6. f) i provvedimenti di tutela riguardo alle condizioni di lavoro e di occupazione di gestanti o puerpere, bambini e giovani;
  7. g) la parità di trattamento fra uomo e donna, nonché altre disposizioni in materia di non discriminazione;
  8. h) le condizioni di alloggio adeguate per i lavoratori, nei casi in cui l’alloggio sia fornito dal datore di  lavoro  ai  lavoratori distaccati lontani dalla loro abituale sede di lavoro;
  9. i) le indennità o o rimborsi a copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio per i  lavoratori  fuori  sede  per  esigenze  di servizio. Rientrano in tali ipotesi le spese  di  viaggio,  vitto  e alloggio sostenute dai lavoratori distaccati nel territorio italiano, sia nei casi in cui gli stessi debbano recarsi al loro abituale luogo di lavoro, sia nei casi in cui vengano inviati temporaneamente presso un’altra sede di lavoro diversa  da  quella  abituale,  in  Italia  o all’estero.;

Per consultare il testo del decreto, clicca qui: https://www.adlabor.it/normativa/distacco/distacco-dei-lavoratori-nellunione-europea-nellambito-di-prestazioni-di-servizi-d-lgs-122-2020-adlabor/