29 Gennaio 2019

Incentivi per datori i lavoro che assumono beneficiari di reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza – Incentivi per i datori i lavoro che assumono i beneficiari dell’Rdc

 

L’art. 8 del Decreto-legge 4/2019 prevede che ai datori i lavoro che assumono soggetti beneficiari di reddito di cittadinanza sia riconosciuto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL per un periodo pari alla differenza tra 18 mensilità e quello già goduto dal beneficiario stesso e, comunque, non superiore a 780 euro mensili e non inferiore a cinque mensilità.

Le condizioni per poter usufruire del beneficio sono:

Le agevolazioni sopra indicate, sono compatibili e aggiuntive rispetto a quelle stabilite dall’art. 1, comma 247, della legge 145/ 2018 per le Regioni meridionali. Nel caso in cui il datore di lavoro abbia esaurito gli esoneri contributivi in forza della legge n. 145/2018, gli sgravi contributivi sono fruiti sotto forma di credito di imposta per il datore di lavoro.

Gli incentivi non spettano per i motivi indicati all’art. 31 del D.Lgs. 150/20015 ed in particolare se:

Non appena il Ministero del lavoro, l’ANPAL e l’INPS emaneranno istruzioni operative provvederemo a darne notizia