24 Giugno 2011

Lavori usuranti – termini per le comunicazioni on-line

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito, con circolare n. 15/2011 del 20 giugno 2011, chiarimenti in merito alle comunicazioni di svolgimento di un processo produttivo in serie caratterizzato dalla “linea catena” e dell’esecuzione di lavoro notturno svolto in modo continuativo o compreso in regolari turni periodici, ai fini dell’ottenimento del beneficio del pensionamento anticipato previsto dall’art. 5, commi 1 e 2, del Decreto Legislativo 21 aprile 2011, n. 67 in favore degli ‘addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti’, stabilendo altresì che l’obbligo per i datori di lavoro di dare comunicazione on-line delle lavorazioni indicate nel testo del decreto.

In particolare:

La comunicazione prevista dall’art. 5, comma 1, che riguarda il lavoro notturno effettuato nel 2010, andrà fatta (in sede di prima applicazione) entro il 30 settembre 2011, con l’utilizzo del modello “LAV-NOT” disponibile – a partire dal 20 luglio 2011 – sul sito del Ministero del Lavoro.

La comunicazione che riguarda il lavoro notturno effettuato nel 2011 andrà fatta entro il 31 marzo 2012.

La comunicazione prevista dall’art. 5, comma 2, che riguarda i lavori ‘a catena’, andrà fatta entro il 25 giugno 2011 con l’utilizzo del modello on-line “LAV-US” disponibile sul sito del Ministero del Lavoro. Il modello è stato impostato sulla falsariga delle comunicazioni obbligatorie online al Centro per l’Impiego (COT); infatti, è prevista la pluriefficacia della comunicazione, in quanto con la compilazione del modello al Ministero del Lavoro si è adempiuti all’invio alla Direzione provinciale del lavoro ed agli istituti previdenziali di competenza.

Successivamente alle date indicate, le comunicazioni on-line andranno effettuate entro trenta giorni dall’inizio delle attività indicate nel decreto

La comunicazione ritardata entro il 31 luglio 2011 non prevederà sanzioni. Successivamente a tale data, ricordiamo che la mancata o ritardata comunicazione è punita con una sanzione amministrativa da € 500 a € 1.500

La circolare del Ministero e l’allegato sono integralmente consultabili sui siti:

http://www.dplmodena.it/ML%20Circolare%2015-2011%20Lavori%20Usuranti.pdf

http://www.dplmodena.it/Allegato%20DLgs%2067-2011.pdf