08 Marzo 2016

Le istruzioni del Ministero del Lavoro per la procedura telematica per le dimissioni

Il Ministero del lavoro, con la circolare del 4 marzo 2016, n. 12, ha fornito i primi chiarimenti sulla nuova procedura telematica obbligatoria per le dimissioni e per la risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro che sarà operativa dal 12 marzo 2016.

La circolare illustra le finalità e l’ambito di applicazione della procedura, introdotta dal D.lgs. n.151/2015, che riguarda tutti i lavoratori subordinati del settore privato, chiarendo (si veda pag. 2, paragrafo n. 1.2 “Fattispecie escluse dalla nuova disciplina”) che la disciplina delle dimissioni “telematiche” non si applica a:

– lavoratori domestici;

– categorie protette;

– lavoratori marittimi;

– lavoratrici in gravidanza o durante i primi tre anni di vita del bambino, le cui dimissioni “dovranno essere convalidate presso la Direzione del lavoro territorialmente competente”;

– recesso durante il periodo di prova;

– quando le dimissioni o la risoluzione consensuale intervengono in sede protetta.

La circolare illustra inoltre nel dettaglio le modalità di compilazione del modello telematico per le dimissioni, adottato dal Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2015.

Il Ministero precisa che sarà accessibile a breve per gli utenti sia un servizio di supporto tramite la casella di posta dimissionivolontarie@lavoro.gov.it, a cui potranno essere indirizzati i quesiti inerenti la nuova procedura telematica, sia un video tutorial sul sito web del Ministero del Lavoro che illustrerà i passaggi da seguire.

Per consultare la circolare clicca qui: http://www.cliclavoro.gov.it/Normative/Circolare_MLPS_4_marzo_2016_n.12.pdf