Schemi

Schemi diritto del lavoro

Riassumono i principali istituti del diritto del lavoro classificandone i vari aspetti in modo sintetico e leggibile, utilizzando le tabelle al fine di consentire una più rapida individuazione della regolamentazione di interesse. L’intento è anche quello di rendere più facile la comprensione delle varie regolamentazioni e di consentire una visione sia complessiva sia dei singoli aspetti peculiari, indicando altresì i riferimenti normativi e, all’occorrenza, gli strumenti interpretativi quali circolari, interpelli e orientamenti giurisprudenziali.

L’indicizzazione per argomenti facilita la consultazione che risulta fruibile anche da apparati mobili.

Contenuti recenti

  • Conseguenze in caso di licenziamento illegittimo | Adlabor
      CONSEGUENZE IN CASO DI LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO     Applicabile ai lavoratori assunti prima del 7 marzo 2015 nelle aziende con più di 15 dipendenti nella stessa unità produttiva o nello stesso Comune nonché nelle aziende che, complessivamente, occupano più di 60 dipendenti (C. 8) ARTICOLO 18 LEGGE 300/1970     C o m m Leggi tutto......
  • RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO
    (L’attuale disciplina legislativa è contenuta nel D.Lgs. 81/2015. Taluni articoli sono stati modificati dal D.L. 87/2018 convertito in Legge 96/2018, c.d.”Decreto Dignità”)...
  • Preavviso – misure nei principali CCNL
    PREAVVISO – durata nei principali ccnl C.C.N.L. INDUSTRIE METALMECCANICHE ( 1/01/2016-31/12/2019)...
  • Conciliazione monocratica
    Il  decreto legislativo 124/2004 in materia di riordino delle attività ispettive ha istituito una procedura speciale per estinguere pendenze retributive o previdenziali affidando ad un funzionario dell’ispettorato territoriale del lavoro la possibilità di avviare un tentativo di conciliazione...
  • Fondo Besusso
    A favore dei dirigenti compresi nella sfera di applicazione del presente contratto è previsto un Fondo di assistenza sanitaria (Fondo “Mario Besusso”) integrativo del Servizio Sanitario Nazionale, finanziato mediante un contributo che a decorrere dal 1° gennaio 2007 è fissato nelle seguenti misure, riferite ad una retribuzione convenzionale annua di euro 45.940,00: a) 5,50% a Leggi tutto......
Vedi Argomenti